Lunedì, 25 Settembre 2017

Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia protetto grazie al 5x1000

L’impegno della Fondazione Enzo Hruby per la sicurezza e la videosorveglianza del Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, protetto grazie ai fondi raccolti con il  5x1000

Conservatorio Benedetto Marcello - VeneziaIl progetto per la protezione del Conservatorio Benedetto Marcello acquista un valore aggiunto in quanto realizzato grazie a tutti coloro che hanno sostenuto la Fondazione Enzo Hruby con il contributo del 5x1000 devoluto nel 2015. Con questo progetto la Fondazione inizia una felice collaborazione con il Conservatorio, storico Istituto musicale che ha sede all’interno di Palazzo Pisani, una delle più grandi residenze patrizie della città veneta. “Il progetto di protezione del Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia ci è particolarmente caro per una serie di motivi, – dichiara Carlo Hruby, Vice Presidente della Fondazione Enzo Hruby – prima di tutto si inserisce in quel filone di beni culturali musicali sui quali siamo intervenuti con particolare attenzione negli ultimi anni, in secondo luogo si tratta di un edificio di rara bellezza e con una grande storia alle spalle ma forse ancora troppo poco conosciuto. Infine si tratta di un progetto sostenuto a Venezia, una delle città simbolo del patrimonio culturale del nostro Paese e nella quale la nostra Fondazione è già intervenuta con altri progetti di tutela”.

“Ringraziamo molto la Fondazione Enzo Hruby – sottolinea Franco Rossi Direttore del Conservatorio Benedetto Marcello – per il suo impegno nell’attività di protezione del patrimonio culturale italiano, e in particolare per aver dotato di un efficiente e innovativo sistema di sicurezza la nostra struttura, il Museo della Musica, che da poco ha aperto al pubblico, e tutto il patrimonio artistico in esso contenuto”.

La Fondazione Enzo Hruby, riconoscendo l’importanza di un contesto di così grande valore storico e artistico, ha sostenuto la realizzazione di questo sistema di sicurezza all’avanguardia la cui progettazione e realizzazione è stata affidata alla Società Umbra Control di Perugia, azienda Amica della Fondazione. Il sistema di sicurezza è costituito da un impianto antintrusione e da un impianto di videosorveglianza per la protezione delle aree più importanti della struttura. Per il sistema di videosorveglianza sono state utilizzate telecamere IP dotate di illuminatori infrarossi per consentire la ripresa delle immagini anche in assenza di luce. L’impianto antintrusione è costituito principalmente da sensori volumetrici interni a doppia tecnologia, inoltre la centrale di allarme è già pronta per collegare altri sensori per future espansioni dell’impianto. L’intero sistema è stato progettato per rispondere ed adattarsi al meglio a ciò che rappresenta il Conservatorio Benedetto Marcello, ossia un luogo di cultura volto all’insegnamento, la tutela e la promozione dell’arte musicale.

conservatorio venezia