Lunedì, 20 Novembre 2017

Biblioteca Apostolica Vaticana

biblioteca vaticanaRoma - La Fondazione Enzo Hruby si è fatta carico della messa in sicurezza dell’edificio di via della Concilizione in cui è in corso la digitalizzazione di 80.000 preziosi manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana, che sono in questo modo protetti da qualsiasi tentativo di furto o manomissione. La delicata opera di digitalizzazione, che vede l'impegno costante di ben 120 persone, durerà circa dieci anni.
Grazie a tale operazione, che si sta svolgendo in tutta sicurezza, viene garantita la conservazione dei preziosi volumi senza precludere agli studiosi la rapida consultazione del loro contenuto. La digitalizzazione consentirà di mettere a disposizione di un pubblico più ampio la cultura custodita dalla più importante Biblioteca d’Occidente.
Il progetto di messa in sicurezza dell’edificio ha comportato la realizzazione di un sistema antintrusione e di videosorveglianza con sofisticate funzioni di trattamento delle immagini e una supervisione in remoto per garantire le migliori e più sicure condizioni di lavoro.
Particolare attenzione è stata riposta alla protezione del Centro Elaborazione Dati dell’edificio, del bunker destinato ai libri  e di tutti i locali adibiti a questa importante operazione di digitalizzazione.
Il progetto della Biblioteca Vaticana assume un alto significato simbolico per la Fondazione Enzo Hruby, legato all’inestimabile valore dei documenti, scritti in tutti gli idiomi del mondo, e alla centralità del prezioso tesoro librario nella storia universale dell’uomo, della sua cultura classica e religiosa. Grazie alle più avanzate tecnologie della security questo prezioso tesoro sarà custodito e protetto, per poter essere tramandato in futuro.

RASSEGNA STAMPA

pdfSCARICA IL PDF