Lunedì, 25 Settembre 2017

Basilica Palladiana

basilica1pIl progetto sostenuto dalla Fondazione Enzo Hruby è stato realizzato per garantire la tutela della Basilica Palladiana, delle attività presenti e la sicurezza delle piazze su cui si affaccia. Sotto i portici e nel perimetro della Basilica è stato installato un avanzato sistema di videosorveglianza costituito da 22 telecamere di ultima generazione e da un sistema digitale di videoregistrazione, funzionante e tele gestito 24 ore su 24.
Questo progetto riveste per la Fondazione una particolare importanza poiché Vicenza e le opere palladiane, inseriti nel 1995 nel prestigioso elenco UNESCO dei beni Patrimonio Mondiale dell’Umanità, costituiscono uno dei complessi artistici e architettonici più rilevanti della storia urbanistica mondiale, ed è al tempo stesso molto importante dal punto di vista della sicurezza. Infatti, grazie alle moderne tecnologie oggi disponibili, con un unico sistema integrato è stato possibile raggiungere ben tre obiettivi di sicurezza: la tutela e la salvaguardia di un bene culturale unico al mondo, la protezione degli esercizi commerciali collocati nella struttura dell’edificio e nelle aree adiacenti e il controllo urbano di una vasta area che comprende le piazze su cui la Basilica si affaccia, la cui sorveglianza tramite le più avanzate tecnologie video giova alla tranquillità dei cittadini e dei turisti che le frequentano.

La società PIEFFE SISTEMI di Vicenza, che ha realizzato il progetto offrendo anche un proprio contributo concreto, ha utilizzato telecamere Day&Night antivandalo che permettono la visibilità anche di notte passando dalla modalità a colori a quella in bianco e nero e che, utilizzando il protocollo IP, consentono la trasmissione delle immagini su rete digitale tramite connessioni in fibra ottica e in rame (cavo dati), in base alle necessità tecniche.
Al fine di ottenere una completa copertura dell’area esterna e interna della Basilica, sono state installate 16 telecamere IP fisse e 5 telecamere Speed Dome IP orientabili.
All’interno dei porticati al piano terra le 16 telecamere fisse ad alta risoluzione sono state collocate in modo da garantire una copertura completa dell’area senza zone d’ombra al fine soprattutto di prevenire eventuali atti vandalici e di rassicurare i cittadini e i commercianti che hanno la propria attività nei locali della Basilica.
Le 5 telecamere Speed Dome IP orientabili sono state invece collocate in punti strategici sopraelevati per sorvegliare tutto il perimetro esterno dell’edificio. Con riprese a 360 gradi anche molto ravvicinate grazie al potente zoom (da 18X a 36X), questo tipo di telecamere permette alla  centrale operativa del comando della Polizia Locale e alla sala di controllo della Polizia di Stato, cui tutto il sistema è collegato, di scegliere la migliore inquadratura possibile per visualizzare l’area.
Una particolare telecamera inclusa nel sistema permette inoltre una visione panoramica a 180 gradi sulla Basilica Palladiana e su piazza Dei Signori per garantire una supervisione di tutta l’area soggetta a controllo video. Le immagini trasmesse da questa telecamera sono visualizzabili in Internet, costituendo un ottimo strumento di valorizzazione della Basilica Palladiana e, più in generale, della città di Vicenza.

L’impianto è alimentato giorno e notte da uno dei più affidabili ed efficienti sistemi di supporto, ospitato in un locale adiacente, offerto dalla società  Riello UPS di Legnago (VR).

RASSEGNA STAMPA
pdfSCARICA IL PDF

schermatap  schermata1p   schermata2p