Lunedì, 25 Settembre 2017

La Misericordia nell'arte

La Fondazione Hruby per una nuova, straordinaria mostra ai Musei Capitolini

Dal 31 Maggio al 27 Novembre 2016 i Musei Capitolini hanno ospitato la rassegna "La Misericordia nell'Arte. Itinerario giubilare tra i Capolavori dei grandi Artisti Italiani". Una mostra importante, promossa da Roma Capitale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali ed organizzata dal Centro Europeo per il Turismo e Cultura in occasione del Giubileo indetto dal Santo Padre, con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
Il tema della Misericordia, proprio perché costituisce il cuore del pensiero cristiano, è stato oggetto di tante opere d'arte, da dipinti a sculture, da miniature a incisioni, che raffigurano da una parte la Madonna della Misericordia, cioè la Vergine che accoglie con il mantello il popolo cristiano, e dall'altra Le Opere di Misericordia. In mostra varie testimonianze artistiche dedicate al tema della Misericordia, suddivise nelle due sezioni tematiche dedicate.
La prima sezione ha presentato un nucleo di dipinti testimoni della grande diffusione che il soggetto della Madonna della Misericordia ebbe nei secoli. Tra questi si segnalano un dipinto di Niccolò Alunno, proveniente dalla Pinacoteca Comunale di Assisi, una tavola della fine del Quattrocento del Museo Diocesano di Orte e una tela di Jacopo Zanguidi detto Il Bertoja della Galleria Nazionale di Parma.
La seconda sezione ha avuto invece come oggetto Le Opere di Misericordia, per la prima volta descritte da Cristo stesso nel Vangelo di San Matteo. In mostra molti dipinti e sculture dedicati alle opere misericordiose, tra cui si segnalano un bassorilievo di Pietro Bernini del Museo Nazionale di San Martino, la Carità di Guido Reni e un dipinto di Pierre Subleyras del Museo di Roma.
I capolavori celeberrimi che Piero della Francesca e Caravaggio hanno dedicato a questi soggetti iconografici – rispettivamente il Polittico della Misericordia di Piero della Francesca, che si trova a Borgo San Sepolcro, e le Sette Opere di Misericordia che Caravaggio eseguì a Napoli Pio Monte della Misericordia - sono stati documentati attraverso pannelli didattici.
La mostra è stata curata da Maria Grazia Bernardini e da Mario Lolli Ghetti, con il Comitato Scientifico costituito da Claudio Parisi Presicce, Daniela Porro, Claudia Cieri Via, Anna Maria Guiducci, Rita Silvestrelli, Marco Bussagli e presieduto dall'Arcivescovo Jean-Louis Bruguès, Bibliotecario e Archivista di Santa Romana Chiesa.
Come già accaduto in occasione di altre importanti mostre organizzate dal Centro Europeo del Turismo e Cultura, anche in questo caso si è resa necessaria una protezione puntuale delle opere di maggior pregio esposte, sostenuta dalla Fondazione Enzo Hruby con la collaborazione della società Metrovox di Roma, azienda Amica della Fondazione, che ha realizzato l'intervento offrendo un proprio contributo concreto.