Lunedì, 25 Settembre 2017

Conferenza stampa Basilica Palladiana

 "Un progetto di tutela per la Basilica Palladiana"

Conferenza Basilica PalladianaVicenza. Un sistema di 22 telecamere, attivo entro fine maggio, garantirà a Vicenza la sicurezza della Basilica Palladiana e delle piazze circostanti (piazza dei Signori, piazza Biade, piazza delle Erbe e piazzetta Palladio), grazie al contributo della Fondazione Enzo Hruby che ha deciso di sostenere gli oneri per la realizzazione del progetto.
“La nostra Fondazione ha deciso di assumersi gli oneri di questo importante progetto per la sicurezza della Basilica e della città, il terzo sostenuto dalla Fondazione su un sito UNESCO, dopo la Basilica di Assisi e il Sacro Monte di Varallo”- così ha spiegato Carlo Hruby durante la conferenza stampa martedì 27 marzo presso la sede del Comune di Vicenza.
Insieme al sindaco della città Achille Variati, gli assessori alla sicurezza Antonio Dalla Pozza e alla cultura Francesca Lazzari, il Vice Presidente della Fondazione Enzo Hruby ha spiegato che verrà realizzato entro fine maggio un avanzato sistema di videosorveglianza.
La società Pieffe Sistemi di Vicenza partecipa all’importante iniziativa con un proprio sostanziale contributo, offrendo a titolo gratuito la manodopera per la realizzazione del progetto. Daniele Ferrarin, titolare della Pieffe, ha commentato: “Siamo onorati di poter mettere a disposizione la nostra professionalità per un progetto importante nella città in cui viviamo e lavoriamo. Vogliamo dimostrare che anche una piccola azienda come la nostra può, con professionalità ed esperienza, contribuire a rendere noto nel mondo un importante patrimonio culturale”.
L’avanzato sistema di videosorveglianza, realizzato sotto i portici e nel perimetro della Basilica, sarà funzionante e telegestito 24 ore su 24 grazie alla trasmissione delle immagini in rete e prevede, oltre a 21 telecamere, un sistema di videoregistrazione digitale.
“Sono previste 16 telecamere fisse ad alta risoluzione che garantiranno copertura completa del porticato al piano terra, - ha spiegato Daniele Ferrarin - e 5 telecamere orientabili situate in punti strategici sopraelevati per sorvegliare il perimetro esterno dell’edificio e le piazze circostanti.”
La centrale operativa del comando della polizia locale e la sala di controllo della Polizia di Stato, cui tutto il sistema sarà collegato, potranno scegliere le migliori inquadrature, grazie alle riprese a 360 gradi e ai potenti zoom delle telecamere.
Sarà inoltre installata un’ulteriore telecamera che garantirà una panoramica a 180 gradi sulla Basilica e sulla Piazza dei Signori, le cui immagini saranno fruibili da tutto il mondo tramite il sito del Comune di Vicenza, offrendo così una grande opportunità di promozione turistica e culturale.
“La Basilica risulterà così sorvegliata come uno dei più importanti monumenti d’Italia, - ha commentato il Sindaco Achille Variati - contribuendo al lancio di Vicenza nel biennio 2012-13 come città turistica e meta imprescindibile dei circuiti nazionali e internazionali di chi ama l’arte.”
Soddisfazione generale per questa collaborazione tra pubblico e privato per la sicurezza e valorizzazione di un importante bene culturale, esplicitata da Carlo Hruby che ha commentato: “Non è una cosa scontata, ma qui a Vicenza la nostra Fondazione ha trovato nell’amministrazione una grande disponibilità e sensibilità. Ogni sforzo è stato posto in campo per facilitare il nostro lavoro accelerando al massimo tutte le procedure burocratiche ed amministrative per l’ottenimento delle autorizzazioni da parte della Soprintendenza.”

 

ConferenzaBasilicap   conferenzabasilica2p   conferenzabasilica3p
conferenzabasilica5p   conferenzabasilica6p   conferenzabasilica8p
tvanotizie   A3 news